Economia biblica

La dimensione economica e antropologica di alcuni libri biblici


Cosa è la Scuola di Economia Biblica?

E' un corso di approfondimento della Bibbia attraverso attuali prospettive di lettura e di interpretazione curate dal prof. Luigino Bruni, economista, che da anni pubblica i suoi commenti nella terza pagina domenicale di Avvenire e che l'Editrice Dehoniane ha raccolto in diversi libri. 

Perché la Bibbia?

Non esistono altri testi in grado di esplorare in modo altrettanto profondo i percorsi dell'esistenza con le loro contraddizioni che faticano a trovare risposte adeguate. La Scuola propone ai suoi partecipanti di affrontare ogni pagina della Bibbia come se fosse la prima volta che la si legge, come se non si sapesse che l'Angelo del Signore salva Isacco dal pugnale del padre Abramo, che il mare si apre al passaggio del popolo in fuga dall'Egitto, che Mosè muore senza vedere la terra promessa.

Geremia. L'alba della mezzanotte

Geremia è un incontro che può cambiare la vita. Perché è l'incontro con un assoluto - come Giobbe, Qoélet, Paolo, Leopardi. Ed è sempre molto raro incontrare qualcuno o qualcosa che porti in una o più dimensioni di assoluto, e quindi di inedito, nuovo, originale.(Luigino Bruni)

24 - 26 giugno 2019

Qoélet. Il libro delle nude domande

"Qohélet è il libro ascetico, l'unico realmente e duramente ascetico, pur non prescrivendo digiuni e astinenze, del canone ebraico. Soltanto Giobbe lo uguaglia, in altitudine.Ma i colpi di cuneo di Qohélet s'incidono con più forza, sgretolano meglio, svalutati di metafora, la scienza mondana. Estingue un buon numero di affanni superflui, non lascia la fiamma della conoscenza, pur con tutto il suo scherno, la sua inimicizia con il trascendente, estinguersi."(Guido Ceronetti, Qohélet. Colui che prende la parola)

14 - 15 settembre 2019